Octagone Hub creativo, per gioco

Ciak, si gira! Arriva lo spot – primo tempo

14 febbraio 2020 | Senza categoria | Permalink

Octagone avrà il suo spot, uno spot di Natale!

Già, ma come si fa uno spot?

Di preciso non saprei, non c’era nel programma di ragioneria!

Adesso però ti racconto come ho fatto io.

 

SCENEGGIATURA

Per fare uno spot di Natale serve prima di tutto una sceneggiatura, quindi: carta, penna e tante tisane allo zenzero e cannella.

Il copione dello spot racconta la storia di un gruppo di amici …

Giusto! Gli amici! Mi mancavano gli attori per interpretare gli amici. Questi li dovevo proprio trovare…

 

CAST

-Facciamo così – ho pensato – invece di cercare sei attori che facciano gli amici, troviamo sei amici che facciano gli attori, così sarà più facile farli entrare nella parte. Trovati!

Ho cercato di disegnare ogni personaggio ricalcando le caratteristiche degli attori/amici, per rendere loro il lavoro più facile e il tutto più credibile. Tra di loro comunque c’é chi ha esperienze teatrali. In particolare Valentina, che vanta un curriculum come attrice di teatro sociale. Questo linkillustra l’attività di Valentina. La nostra attrice é anche regista specializzata nel lavoro con i bambini, ecco spiegato perché si sia trovata immediatamente a proprio agio in mezzo a noi ;).

Ed ecco Miki. Attore per necessità ma elettricista per vocazione, lui ha portato la luce sul set. Perfetto per la sua leggerezza, la sua essenza serafica, impossibile trattenere le risate quando entra in scena, quando non resta che “rifare, e questa volta non ridete!” . Monica! Digiuna di recitazione, per me é la lieta conferma di un’intuizione; perfetta nel suo ruolo. Con il suo sorriso affronta tutte le prove senza alcun pudore… cioé, intendevo dire “timore”, senza alcun timore. Albino non ha avuto il tempo di pentirsi della propria scelta e si è fatto valere fin quasi alla fine… Lo ricorderemo sempre così. Betty si é confermata l’amorevole padrona di casa che mi aspettavo, pronta ad accogliere, coccolare e viziare i suoi ospiti. Ne manca uno solo, Fabio padrone di casa sulla scena e nella vita, un autentico animale da palcoscenico, vedere per credere. Grazie alla sua disponibilità abbiamo trovato la location perfetta per lo spot.

LOCATION

Villa Muffi si trova alle porte di Sondrio e, come dice qualcuno “qui sembra Natale anche senza decorazioni”. É una stupenda “casa vacanza” immersa nel verde e con un ampio salone dalle grandi vetrate. Ispira convivio e amicizia, se poi accendi il camino pensi sia ora di scambiarsi i doni.

 

SCENOGRAFIA

Per preparare Villa Muffi al Natale non ci siamo proprio fatti mancare niente: albero, pacchetti, e ghirlande nel segno della tradizione, ma anche orsi, alci, pupazzi di neve e folletti. Per le luci non ci siamo certo contenuti. Ringrazio ancora Fondazione Albosaggia per aver concesso il prestito di 16 metri di luminarie nuove e bellissime Che autentica emozione per tutti quando ho attaccato la spina e un’ondata di luce ci ha avvolto. La scenografia é stata impreziosita da un bellissimo pupazzo di neve realizzato con i palloncini dalle abilissime mani di Alessandra di Lalla Balloon Art , la donna che sa dar forma all’aria.

Da solo non sarei mai riuscito a preparare e seguire tutto. In fase di allestimento tutti hanno dato una mano, anche chi non ha recitato come Laura e Giorgio, sempre disponibili anche durante le riprese. Non dimentico un’altra Alessandra che, coinvolgendo il Rugby Sondrio , ha fornito il necessario per realizzare alcune scene, come quella del… ops, quasi lo dicevo!

 

INTERVALLO

(tra poco il secondo tempo)

Luca Poletti

#octagoneboardgame

20e20

4 gennaio 2020 | Senza categoria | Permalink

Buoni propositi per il nuovo anno?

Qualcosa di più. Non una promessa, non un giuramento e nemmeno una minaccia: un impegno.

Mi impegno con me stesso a organizzare e “presenziare”, in questo 2020, 20 eventi dedicati a Octagone. Saranno occasioni per conoscerci e conoscere Octagone nel modo più efficace possibile, ovvero giocandoci. Essendo Octagone un gioco che può cambiare facilmente forma e aspetto, adattandosi a contesti ed esigenze diverse, sicuramente potrà nascere qualcosa di nuovo e sorprendente. Ho qualche idea su location e collaborazioni possibili per nuovi eventi ma confido di trovarne altre e di cominciare a lavorarci. Ovviamente suggerimenti e proposte sono gradite, anzi auspicati. Quindi se hai un’idea interessante non farti pregare, contattami! Mi piacerebbe molto continuare il mio tour anche fuori dalla Valtellina, come già fatto in passato, anche per portarla o un po’ a spasso la nostra Valtellina. Vediamo cosa ci riserverà questo 20e20, sono curioso anche io!

Ti auguro un felice 20e20!

Luca Poletti

www.octagone.org

#octagoneboardgame

un dicembre ricco di appuntamenti

2 dicembre 2019 | Senza categoria | Permalink

Un dicembre intenso attende Octagone e il sottoscritto.

Si parte venerdì 6, dalle 21,00, con l’appuntamento al birrificio Dipinta di Castione Andevenno. Ricordi che Octagone é un gioco da pub? “Il gioco con la birra intorno” per intenderci. Ti aspetto con una bella bionda, oppure un’esuberante rossa o una scura, più passionale. Qualunque siano i tuoi gusti, Octagone ne ha di tutti i colori! Avremo tutto il tempo di gustarci il gioco e la compagnia di amici vecchi e nuovi e l’ottima cucina.

Passati solo 2 giorni é già domenica 8.

Cambia completamente lo scenario, siamo in piazza Garibaldi per “Natale a Sondrio” dalle 9,00 alle 19.30. Visto il freddo, non ci sarà il desiderio irrefrenabile di farci qualche partita ad Octagone, ma potremo fare due chiacchiere e soddisfare la tua curiosità su questo gioco “made in Valtellina”. Potrai inoltre apprezzare e toccare con mano le due versioni di Octagone: in “tubo” e in “sacco”. Se passi da quelle parti e vuoi portarci qualcosa di caldo da bere per sbrinarci te ne saremo grati in eterno. Aggiungo inoltre che in questa occasione condividerò l’esperienza con l’amica Monica Bortolotti e le sue originalissime creazioni

Ma come passa veloce il tempo!

Siamo al week end 14/15 e ci spostiamo di pochi km per ritrovarci ad Albosaggia per il classicissimo mercatino di Natale, dalla tarda mattinata fino a sera, sabato e domenica. Potremo ancora sederci a giocare al calduccio e senza fretta in compagnia di un vecchio amico, Al. Ricorderai bene che “Al” non é l’abbreviazione di “Albosaggia” ma bensì di ….

Il mese di dicembre si chiuderà con le riprese dello spot Octagone di Natale, riservate agli addetti ai lavori,  ma questa é un’altra storia.

Ora sai bene dove trovarmi con Octagone tutto il mese di dicembre, decidi tu qual é l’occasione più favorevole per conoscere un gioco “made in Valtellina”, che potrebbe rivelarsi anche un’idea regalo originale che accontenta un po’ tutti, soprattutto me!

Dai passa che ci facciamo gli auguri!!!

Luca Poletti

scuola senza zaino, ma con Octagone!

21 settembre 2019 | Senza categoria | Permalink

E’ ricominciata la scuola e allora voglio ricordare la bella esperienza vissuta il febbraio scorso in occasione dell’iniziativa “Scuola senza zaino” organizzata dalla scuola media di Albosaggia. In questa tre giorni i ragazzi hanno potuto partecipare a diverse attività non curricolari, divise in vari gruppi. Cosa vedeva come protagonista una di queste proposte? Esatto! … Octagone! Nei quattro moduli di due ore e mezza circa 60 ragazzi hanno potuto non solo giocare, ma anche realizzare materialmente una copia del gioco, imparare e insegnare le regole, giocare a squadre e sfidarsi in tornei. Per me é stata una cosa nuova, anche impegnativa sia da organizzare che da gestire, e che presentava diverse incognite. Mi chiedevo: come accoglieranno i ragazzi l’idea di un gioco in tavola, così “analogico” e sempre più lontano dal loro mondo? Mettersi seduti a colorare, ritagliare e incollare richiede manualità, abilità sempre meno coltivata tra i giovani. Mi seguiranno? Rispetto di tempi e regole, riuscirò a ottenerli? Risultato? Voto: 10.

Grazie alla collaborazione dei “colleghi” insegnati che mi hanno affiancato (e giocato) ho avuto modo di fare delle felici scoperte e ottenere importanti conferme.

I ragazzi amano vivere esperienze, soprattutto se nuove. Far andare le manine per costruirsi il proprio gioco ha coinvolto tutti, anche se con risultati poco omogenei… Durante le spiegazioni delle regole i ragazzi, tranne pochi casi recuperati poi dopo, hanno seguito e poi rispiegato a chi non aveva compreso. Quando abbiamo giocato chi cercava di “fregare” aggirando le regole é stato stoppato subito dagli altri, poco disposti a tollerare questo tipo di atteggiamenti. Questo per me ha un grosso valore civico: il gioco ci fa capire che le regole ci sono e valgono per tutti. Nel gioco di squadra la collaborazione é stata forte e il rispetto degli avversari non é mai venuto meno. Ho anche notato tanta inclusione, e questo lo si deve al lavoro della scuola. Tutti giocavano volentieri con tutti (il modulo prevedeva continui cambi casuali di sfidanti), indipendentemente dalla nazionalità od origine degli studenti.

In conclusione penso proprio di poter dire che Octagone, gioco da tavolo, é stato promosso a gioco da …banco!

Il video con intervista girato e montato dai ragazzi del gruppo videomaker penso renda bene l’idea di come siano andate le cose. Per i noti motivi di privacy ho dovuto oscurare i volti dei protagonisti (tranne uno, scoprilo!), spero sia comunque apprezzabile. Le foto regalano altri monenti dell’iniziativa. Complimenti alla scuola e ai professori della scuola media di Albosaggia per la bellissima idea e grazie di cuore per l’ospitalità.

Luca Poletti

Festa del papà al MVSA, ecco com’é andata …

22 giugno 2019 | Senza categoria | Permalink

Grazie al MVSA di Sondrio (Museo Valtellinese di Storia e Arte) abbiamo deciso di festeggiare i papà nel modo più naturale che conosciamo: giocando!

Non tutti siamo padri ma  sicuramente siamo tutti figli, di qualcuno che c’é o che c’é stato.

A loro é dedicato questo video.

Per l’occasione ho pensato a una versione del gioco che parlasse ovviamente del papà, quindi sugli scudi sono state riportate filastocche. aforismi, passaggi di poesie e canzoni, la poesia “Se” di Kipling nonché la canzone “father and son” di Cat Stevens.

É sempre bello osservarvi mentre giocate e rubare qualche scatto, ma questa volta ha avuto un significato particolare. Sono padre anche io e so bene cosa significhi riuscire a ritagliarsi un momento da condividere con i figli, senza distrazioni esterne. Tu e lui/lei impegnati a capire insieme come si fa e poi a sfidarsi. Già, perché la novità é proprio questa: non c’é un padre che insegna e un figlio che impara, si é tutti nella stessa condizione di “apprendista”. Allora può capitare di vedere ragazzi che riprendono il padre perché non ha capito una regola, oppure prenderlo in giro dopo una sonora sconfitta. Spero che le immagini rendano l’idea di questa chimica che si crea, e sicuramente la colonna sonora del maestro Alessandro Paini, appositamente creata per questo video, é di grande aiuto.

Luca Poletti

 

Quattro amici al bar – serata ludica

3 giugno 2019 | eventi | Permalink

 

Octagone é un gioco da pub, questo lo avevamo già detto. Quindi fare una serata ludica con l’autore ( che sarei io) presso un bar, in cui spiego il gioco agli avventori e questi possono divertirsi a giocare tra loro mi sembra una cosa perfettamente normale.

Un modo diverso di vivere il bar, condividendo un’ esperienza con persone che incrociamo alla mattina o al pomeriggio per il tempo ristretto di un caffè. Hai così la possibilità di sederti al tavolo insieme, senza forzature, scambiare quattro chiacchiere mentre giochi, batterlo e rinfacciargli la cosa per tutta la settimana , o almeno fino alla rivincita. Questo ti fa sentire il bar un ambiente più familiare, una casa aperta, … pubblica. Non a caso Pub è un termine inglese che deriva da “Public House”/“casa pubblica” .

Grazie all’ospitalità di Denise venerdì 24 ci siamo dati appuntamento al bar Diamond a Sondrio e abbiamo trascorso un paio d’ore giocando insieme. Giocando si parla, si creano interazioni e ci si conosce. Poi magari ci si manda… ma fa parte del gioco!

Vuoi mandare anche tu al quel paese un amico? Il fidanzato? Un perfetto sconosciuto? Seguici sui canali social o su www.octagone.org così potrai scoprire quando e dove si terranno i prossimi appuntamenti ludici. Se invece hai già provato Octagone sappi che presso il bar Diamond é appesa una copia del gioco che aspetta solo di essere staccata dalla parete!

Ed ora goditi il video, a squarciagola…

Oggi racconta Jacopo…

20 aprile 2019 | Senza categoria | Permalink

Jacopo é un bambino che ha scritto un bellissimo racconto! Le sue parole e nei suoi disegni mi hanno fatto molto piacere, mi ritornano chiaro il messaggio: Octagone é un gioco semplice che diverte, a tutte le età. Fortunatamente Jacopo non ha raccontato che contro di me ha anche  vinto, un vero signore!

Ottimo Jacopo

 

Sognando, sognando…

2 aprile 2019 | Senza categoria | Permalink

Vogliamo parlare di soddisfazioni?

Quando dedichi tanta passione e tempo a fare ciò che ti piace e investi molto di te in questo, fa immensamente piacere vedere che il messaggio che vuoi lanciare arriva chiaro e preciso.

Se poi il tuo nome finisce sul giornale non é affatto male, soprattutto se non si tratta di un necrologio.

Non aggiungo altro, anche perché é tutto scritto benissimo nell’articolo della Provincia di Sondrio che trovi    qui

Grazie Monica.

Qui sotto invece trovi il video del “dietro le quinte”

 

Festa del papà al MVSA

5 marzo 2019 | Senza categoria | Permalink

In occasione della festa del papà, domenica 17 marzo dalle ore 15,00 al MVSA di Sondrio, Museo Valtellinese di Arte e Cultura, stiamo organizzando un pomeriggio da trascorrere insieme, padri e figli.

Festeggeremo il nostro papà nel modo che ci viene più naturale, ovvero giocando, parlando e scherzando insieme. Ci sarà sicuramente l’occasione di sfidare altre coppie di papà e figli, e come al solito vincerà chi … si divertirà di più!

Tu e il tuo papà contro tutti, armati di scudi e frecce.

Che avventura!

Sono soddisfatto!

Dopo aver profanato un’istituzione educativa come la scuola ora tocca a un’istituzione culturale come un museo!

Siamo dentro, siamo dentro!!

Siamo entrati anche al MVSA, a mio avviso la maggiore realtà culturale di tutta la Valtellina, dove vivo io.

Dovranno assediarci per farci uscire!

Scherzi a parte, sono soddisfatto per due motivi.

Primo:

a livello personale é una soddisfazione notevole sapere che il mio lavoro é apprezzato dal principale museo della mia provincia. Non lo considero un punto d’arrivo, ma una tappa fondamentale sì.

Secondo:

sapere che, più in generale, la residenza della cultura per antonomasia sostenga la “cultura ludica” mi fa ben sperare in una continua diffusione e promozione del gioco “vero”.

Sul valore del gioco si potrebbe parlare per ore, e avremo sicuramente ancora occasioni per farlo.

Report – Mercatini di Natale di Albosaggia

22 gennaio 2019 | Senza categoria | Permalink

Torno ai mercatini di Natale ad Albosaggia dieci anni dopo esserci stato come volontario. Molti i volti nuovi e le nuove proposte ma con piacere noto che qualcosa è rimasto, diventando parte della tradizione natalizia valtellinese.
Nel calduccio della nostra sala siete venuti a trovarci per giocare con Octagone, creare con i laboratori di Lorenza Lina e fare qualche selfie con il nostro amico Al, il simpatico alce che ci ha fatto compagnia in questa due giorni natalizia.
Ho presentato “elements”, il kit di elementi in legno per realizzare una versione personalizzata di Octagone, seguendo la propria ispirazione.
Elisa Menatti, membro attivissimo dello staff, ne ha dato una interpretazione davvero suggestiva, ricevendo molti complimenti, e io l’ho voluta utilizzare come elemento ricorrente nel video postato qui sotto.
Che ricordi ho? Bimbi felici, grandi divertiti, un alce fuori controllo che scorrazzava per la sala e una befana che non smetteva più di giocare (la brillante attrice Laura Valsecchi). Quanta soddisfazione nel vedere il mio lavoro apprezzato. Come accade sempre, pronto a prendere appunti per nuove iniziative. Già, perché funziona sempre così: fai una cosa, osservi gli effetti, interagisci con persone e immediatamente partono nuovi imput e idee. Non se ne esce! 😃
In occasioni come questa ti rendi conto perché il gioco da tavolo é spesso associato al Natale:
riprendere un contatto reale con gli amici e con i cari
ravviva sentimenti profondi scaldando il cuore.