Octagone Hub creativo, per gioco

Dai creatori di Octagone: la squadra

28 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

 

 

Ti é mai capitato di guardare un prodotto su uno scaffale di un negozio e di chiederti chi ci sia dietro?

Intendo dire: ti sei mai domandato chi ha partecipato alla sua creazione, cosa ha fatto, che faccia abbia o di dove sia?

Bene, ti risparmio la fatica e lo sforzo di fantasia.

In questo video ti mostro chi ha partecipato alla creazione di Octagone “l’Angelo di Natale”, come si chiama, cosa ha fatto, dove lavora e che faccia abbia.

Già, perché ogni versione di Octagone può coinvolgere maestranze diverse.

Non ci tieni anche tu a conoscere queste informazioni?

Io sì, perché quando un professionista fa bene il suo lavoro é giusto che si sappia chi é e dove lavora.

Guardando il video avrai anche la conferma di quanto il ciclo progettuale -realizzativo di Octagone sia locale , quasi totalmente valtellinese.

Questo é anche un ringraziamento alla mia squadra.

 

Luca Poletti

 

Octagone On air – intervista in radio!

20 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

 

La cara vecchia radio. Non ero mai entrato in uno studio radiofonico, tanto meno come ospite per un’intervista. Però così é successo, grazie a Octagone, a Radio TSN e a Fausto Molinari che mi ha invitato.

La radio é cambiata , la radio oggi si vede. E sì, mi dispiace per te ma oltre a sentirmi potrai anche vedermi! 🙂 Personalmente la preferivo prima, perché quello che non vedi te lo immagini, come nella lettura. Da spettatore diventi coautore.

Qui soprapotrai ascoltare (e vedere) l’intera chiacchierata con Fausto, nella quale si é spaziato su diversi argomenti, alcuni inediti rispetto ai contenuti che puoi trovare qui sul sito o sui social di Octagone.

E adesso ..on air!

 

Luca Poletti

 

 

 

 

let it (snow) play! finalmente online il video-panettone

15 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

É appena passata mezzzanotte ed é finalmente il 15 novembre 2020.

É il momento.

Dammi solo un minuto per una precisazione.

Mi rendo conto che le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria ad oggi non ci consentono di sapere come e con chi potremo passare le vacanze di Natale. I più sensibili, quelli che dovranno starsene soli anche in quei giorni, potrebbero vivere con un po’ di insofferenza questo video. Io lo voglio proporre come un messaggio ottimista, perché torneremo a stare con i nostri cari e a godere della loro compagnia come abbiamo sempre fatto, assembrandoci liberamente 😉 . Nel frattempo vi presto i miei di amici, a me rivederli in video tutte le volte che voglio solleva il morale. Magari alla fine del video cambiate pure idea…

Questo 2020 é proprio un anno bastardo, mai avrei pensato di avvisare gli spettatori di un video col seguente annuncio:

Attenzione! Il video che segue contiene immagini altamente gioiose, di spensieratezza e amicizia. Se ne sconsiglia vivamente la visione a un pubblico già incazzato di suo.

Viviamola con ironia!

Clicca sulla locandina per vedere il video.

 

 

 

let it play

 

Da poche ore abbiamo assistito alla “prima” riservata ai protagonisti del video: attori, regista, truccatrici e tutti coloro che hanno partecipato alla preparazione del set e alle riprese.

Doveva essere un’allegra spaghettata tutti insieme ma purtroppo i tempi non lo consentono, abbiamo dovuto ripiegare su un “assembramento virtuale”, una riunione online dall’audio gracchiante.

Sono soddisfatto, due anni di ideazione, scrittura, allestimento, riprese e montaggio sono stati ottimamente investiti. Il risultato é esattamente quello che mi ero immaginato.

Volevo che il protagonista non fosse Octagone ma l’amicizia, rappresentata in modo non convenzionale, soprattutto a Natale;)

Con tutta la buona volontà non ci sarei mai riuscito da solo, quindi le ultime energie che mi restano dopo aver vissuto un’autentica emozione, chi c’era lo può confermare, le userò per ringraziare chi ha condiviso con me questo progetto interamente made in Valtellina.

 

Gli attori:

Albino Bria

Valentina Fanoni

Monica Galli

Elisabetta Lanzi

Michelangelo Lazzarini

Fabio Volonté

Che non sono professionisti, ancora! (a parte Valentina)

Il regista:

Maurizio Poletti

Che é un professionista.

Chi ci ha messo l’ugola:

Le Ladiesgang

La scultrice dell’aria (la mamma di Onav):

Alessandra Londoni di Lalla balloon art

Ancora Fabio Volonté per aver messo a disposizione quella bellissima location che é Villa Muffi a Sondrio.

La truccatrice e aiutante di scena:

Laura Valsecchi.

Gli altri assistenti di scena:

Giorgio Marveggio e Roberto Pino.

Fondazione Albosaggia e Sondrio Rugby per la collaborazione.

Ma il grazie più grande va a Elisa Menatti, mia moglie e compagna in questo progetto liquido che é Octagone.

Tasto invio ed il video é online.

Grazie a te se deciderai di condividere il nostro lavoro gustandoti una fetta di video panettone valtellinese, questa bisciola digitale che si intitola “Let it play!” (lascia giocare) ma che significa anche “lascia andare il video”. Quindi …

Luca Poletti

 

 

Intervista a “il giorno”

14 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

Ti segnalo questo articolo apparso su “il giorno” di mercoledì 11 novembre 2020.

Ringrazio l’autore del pezzo, il giornalista Fulvio D’eri, per il generoso spazio che ha concesso al progetto, per la sua disponibilità e pazienza.

Indubbiamente questo rappresenta un passaggio importante per la crescita di Octagone

Luca Poletti

 

 

articolo
https://www.ilgiorno.it/sondrio/cronaca/octagone-gioco-1.5701726?fbclid=IwAR13aiHpjGsA64QRf7pGNKO5UOPzjJ1JEydzJkcUfpTGjTxrCJwFVdFGEto

 

 

LET IT (SNOW) PLAY! – TERZO VIDEO PROMO

11 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

 

Ormai ci siamo! Tra soli 4 giorni, il 15 di novembre, potrai finalmente abbuffarti di video-panettone proprio qui, sul sito ufficiale www.octagone.org. Per il momento ecco il terzo e ultimo promo, intitolato “gli altri” Anche se lo spot di Natale di Octagone dura poco più di 2 minuti ti garantisco che é stato un lavoro impegnativo, nato quasi 2 anni fa e portato avanti superando diversi problemi e contrattempi. Ho dovuto scrivere una breve sceneggiatura, individuare la location perfetta (come solo Villa Muffi a Sondrio poteva essere), convincere un vero regista a riprendere, montare e darmi consigli, trovare gli attori (e anche sostituirli), ideare, realizzare e recuperare la scenografia realizzata anche con l’aiuto preziosissimo degli amici. Infine il colpo di fortuna di trovare le Ladiesgang che hanno offerto una colonna sonora che non poteva essere diversa. Già, gli amici dicevo. Lo spot é stato realizzato grazie agli amici, sia quelli in scena che gli altri intorno ad aiutare, prima e durante le riprese. A loro va tutta la mia gratitudine. A modo suo il video é un inno all’amicizia…senza filtri. Non a caso il sottotitolo é “forget about friends” (dimenticati degli amici). Questo video non é dedicato a un gioco ma agli amici, a quelli che c’erano e a quelli che, purtroppo, non ci sono più.

Let it play! >

Luca Poletti

Let it (snow) play! – secondo video promo

7 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

 

Lo so, pensare agli amici che in questo momento non possiamo incontrare ed abbracciare dispiace molto, anzi troppo. Per questo motivo provo una sensazione particolare ogni volta che rivedo questo video-panettone che ho girato con i miei amici, davanti e dietro alla telecamera. Riguardarlo mi dà sollievo e mi scalda il cuore perché rivivo l’esperienza sul set, dove ci siamo proprio divertiti! Sono convinto che questo piacere di stare insieme lo avvertirai anche tu. Dal 15 novembre quindi potrai avere dei nuovi amici, o forse … é meglio di no? Chissà? Mah! Boh!

Luca Poletti

 

Vai con la musica! Arriva il video-panettone!

2 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

Il video-panettone sta arrivando! Dal 15 novembre te lo potrai gustare sul sito ufficiale www.octagone.org !

Se mi conosci di persona sicuramente te ne ho già parlato, altrimenti puoi aver letto qualcosa in questo post dove presento il progetto e il cast, oppure in questo post dove ti parlo del regista Maurizio Poletti e della colonna sonora a cura di ….

Già, non ti ho ancora detto chi esegue la canzone che accompagna le immagini.

É un gruppo, é valtellinese, interpreta a modo suo la musica anni ‘40, é conosciuto in tutta Italia perché é stato ospite fisso in una trasmissione Rai, é frizzante, très charmante, sono in cinque e i loro nomi sono: Bruna, Consuelo, Marta, Nicla e Simona.

Ebbene si, Octagone ha fatto il colpaccio!

Ladies & Gentlemen:

le Ladiesgang!!!

Non so se rendo l’idea…

Un po’ sono dispiaciuto. Erano così brave, ma poi hanno deciso di rovinarsi la carriera accettando la mia proposta 😉

Come potrai ben capire sono estremamente orgoglioso che si sia potuta concretizzare questa collaborazione, che indubbiamente alza il livello qualitativo e la credibilità del progetto Octagone.

Questo “featuring” é una piacevole conferma, così come lo é stata quella con il pittore Angelo Balduzzi per la realizzazione dell’edizione natalizia di Octagone . Ce ne sono altre in fase avanzata di realizzazione che promettono proprio bene, ma che non ti anticipo nulla.

Premetto che io non conoscevo personalmente nessuna delle Ladiesgang, un amico comune mi ha fornito il numero di telefono della frontwoman Consuelo Orsingher che ha accettato di incontrarmi.

Da quella piacevole chiacchierata é nata la collaborazione tra le Ladiesgang e Octagone, un gruppo musicale e un gioco in scatola. Curioso, no?

Potresti dire: << Certo che ci vuole faccia tosta a far proposte a persone così conosciute, ma che tu non conosci (personalmente) >>.

Io ho un punto di vista diverso, con Octagone ho voluto creare un progetto assertivo: se una cosa mi piace io chiedo senza pudore e timori reverenziali ma con rispetto, ben sapendo che un no é una risposta legittima e senza obbligo di giustificazione.

Non hai la minima idea di chi ho contattato in passato e chi voglio conttatare in futuro, ma ben presto potrei raccontarti qualcosa.

Secondo te cosa ha convinto le Ladiesgang e la loro casa discograafica ad accettare una proposta da un perfetto sconociuto?

Io qualche risposta me la sono data.

Sicuramente la sensibilità dell’artista che vive di creatività, che la riconosce e l’apprezza quando se la trova di fronte.

Almeno per quanto riguarda Consuelo, che come ti ripeto é l’unica con cui ho parlato, probabilmente ha avuto un ruolo decisivo anche il gusto innato della sfida che anima un’imprenditrice

Possiamo anche aggiungere l’affetto per la propria terra e le iniziative che vi nascono.

Magari anche la simpatia per i giochi da tavolo, perché no?

Ma forse la scintilla l’ha fatta scattare l’impulso comune che unisce Consuelo, le Ladiesgang e il sottoscritto, ovvero credere nei propri sogni e cercare di realizzarli con passione e determinazione.

Ti stai forse chiedendo perché ti racconto dei miei aperitivi?

Lo faccio perché forse anche tu credi nei sogni e ti fa piacere sapere di non essere il solo.

E dopo tanto parlare finalmente puoi vedere (e sentire) qualcosa.

Buona visione.

 

Luca Poletti

L’Angelo di Natale

1 novembre 2020 | Senza categoria | Permalink

Il mio regalo di Natale

Prenditi due minuti, rilassati e guarda il video. Ci vediamo dopo.

Piaciuto?

Immagino che anche per te questo 2020 non sia stato un granchè, quindi capirai bene perché per quest’anno ho deciso di farmi un regalo speciale per Natale, ne avevo bisogno. Te ne ho già parlato qui di questa inspiration, questa “edizione speciale” che ho deciso di dare alle stampe grazie all’opera del Maestro Angelo Balduzzi e alla consueta collaborazione con Rezia Design. É nato così “l’Angelo di Natale” 😉 . In ogni edizione di Octagone io ci metto tutta la passione di cui sono capace, ci lascio qualcosa di mio. Anche in questo caso, forse più che in altri, ho trovato la mia ispirazione per creare una grafica che spero risulti coerente con le immagini ad acquerello di Angelo. Ma sono andato anche un pochino oltre, armonizzando anche i materiali utilizzati.

Per essere più precisi:

Carta goffrata per il retro degli scudi. Ho scelto il colore avana perché richiama il marrone tanto amato da Angelo nelle sue opere.

Sacchettini porta scudi in lino naturale con serigrafia del logo in marrone.

Regolamento con copertina in cartone riciclato (ovviamente color avana) e fogli in carta fieno.

Questa particolare carta, ottenuta dallo sfalcio dell’erba per un minor impatto ambientale, oltra ad avere una trama molto particolare si distingue per il suo profumo di erba. Annusare per credere .

La stampa del regolamento, per essere coerente con l’opera, é stata fatta usando una stampante a getto d’inchiostro per evitare l’antiestetico effetto lucido su carta opaca. Guarda tu stesso.

Il logo Octagone é stato impresso a caldo sulla copertina con pellicola dorata, donandole un prezioso effetto rilievo.

Diversamente da quanto fatto in precedenza, il tubo che contiene Octagone non ha una grafica impressa a timbro ma, per rendere il tratto del pennello, ho optato per una stampa su carta adesiva applicata manualmente (e con qualche imprecazione). Fai attenzione a maneggiare il tubo, questo genere di stampa non é particolarmente resistente alle abrasioni.

Sempre presente il logo dorato in rilievo.

Ho confermato l’uso della plastificazione soft-touch per gli scudi, che evocano così anche al tatto la marbidezza del racconto di Angelo.

Oltre a questo, alla narrazione per immagini ed emozioni di Angelo, ho voluto aggiungere qualcosa di mio, una piccola sorpresa e un omaggio personale all’artista (e anche a te).

Spero sia gradita.

Se ami la cura dei dettagli e la scoperta dei particolari penso che questo “Angelo di Natale” faccia al caso tuo.

Sono particolarmente orgoglioso di questo regalo di Natale che mi sono fatto perché mi conferma, se mai ne avessi bisogno, quella che é la missione del progetto Octagone:

dimostrare come il gioco, in alcune sue forme, sia uno straordinario raccontastorie.

Per ultimo voglio svelarti un piccolo particolore.

Sono appena rientrato da Clusone, dove ho mostrato ad Angelo il “suo” Octagone e gliene ho lasciato delle copie.

C’é grande soddisfazione quando ti rendi conto che l’artista che si é esposto affidandoti delle sue opere appositamente concepite per realizzare qualcosa di inconsueto, come un gioco in scatola, ha apprezzato e condiviso tutte le tue scelte.

Questa é una tappa importante per il “progetto Octagone”

Che dire? Benvenuta/o in questo microcosmo che é Octagone, tanto piccolo se visto dall’esterno quanto vasto e articolato se osservato dal suo interno.

Per concludere, felice come una renna, ora più che mai lancio il mio caro claim:

Octagone: come sempre, sempre diverso.

Luca Poletti

Vietato ai minori

12 ottobre 2020 | Senza categoria | Permalink

Tranquillo, non c’é nulla di scabroso, voglio solo fare un po’ di chiarezza su un dubbio che magari ti é venuto osservando la confezione di Octagone.

Voglio essere trasparente.

Se sei attento avrai notato che sul tubo o sulla busta di Octagone é ben chiara la segnalazione, espressa con un simbolo o con un avviso, che avverte che il prodotto é destinato a un pubblico di età superiore ai 14 anni.

Quindi, tu che hai comprato Octagone per giocarci con tuo figlio, ci devi rinunciare?

Direi proprio di no, e ti spiego perché.

In Italia la normativa sui giocattoli é regolata dal D.Lgs.54/2011 che disciplina la conformità degli stessi alle norme comunitarie. In pratica, attraverso società di certificazione, viene accertato il rispetto dei parametri imposti e così si può porre il famoso CE sulla confezione. Va precisato che il mondo dei giocattoli é vastissimo, si va dai peluches ai soldatini, dalle bambole ai giochi elettronici. Molti di questi giochi son ricchissimi di componenti di materiali diversi e dimensioni anche microscopiche (potenzialmente ingeribili) e il loro stesso funzionamento potrebbe effettivamente rappresentare un pericolo per l’incolumità di un under 14.

In questo fantastico e variegato universo ludico il caro vecchio gioco in scatola rappresenta forse l’articolo meno minaccioso perché, e qui penso nello specifico a Octagone, costituito da carta e cartone e con elementi di dimensioni sufficientemente generose.

Ho ricercato una società certificatrice seria, mi sono fatto spiegare i vincoli che tale certificazione comporta e, infine, ho chiesto un preventivo.

A questo punto voglio ricordarti che l’elemento caratterizzante del progetto Octagone é la volontà di creare quante più versioni possibili del gioco, in materiali e di forme diverse, perché infinite sono le storie da raccontare.

Quindi, potenzialmente, infinite sarebbero anche le certificazioni da richiedere. Ti risparmio il passaggio su a quanto ammonti il preventivo di una singola certificazione, te lo lascio immaginare e moltiplicare per infinite storie…

 

Da qui la mia scelta, che é la stessa di molti autori indipendenti di giochi da tavolo.

Dal momento che i costi della certificazione vengono inevitabilmente riversati sul prezzo di vendita é quindi necessario produrne molte copie per diminuire il costo per unità. Quindi abbiamo due possibilità:

1 Mi prenotate un migliaio di copie di Octagone CE e io posso impegnare le mie risorse per produrle.

2 Come, non ti basta il punto 1? Peccato, ci contavo!

Scherzi a parte, io ho scelto un’altra soluzione.

 

Il pubblico di riferimento di Octagone é over 14, il che non significa che gli under 14 non siano in grado di giocarci ( potenzialmente il gioco é comprensibile dai 6/7 anni in su) o di apprezzarlo, anzi. Semplicemente un articolo rivolto ad un pubblico over 14 anni a norma di legge non é riconosciuto come un giocattolo quindi non deve sottostare al D.Lgs.54/2011 ma a leggi diverse, che comunque esistono, che consentono maggiori possibilità di creare serie sempre diverse.

Come secondo punto (questa volta esiste 😉 ) una volta compresi quali siano i parametri in cui si deve rientrare per ottenere la certificazione CE, mi sono impegnato a rispettarli il più possibile.

In che modo?

Prima di tutto Octagone non presenta miniature che potrebbero essere ingerite accidentalmente, poi i materiali…

Octagone é costituito essenzialmente di carta e cartone stampati, plastificati e incollati insieme

La carta che riveste le pedine, ad esempio, é conforme alle norme en71 specifiche per i giocattoli, l’inchiostro utilizzato per gli stampati é impiegato anche in campo alimentare per le confezioni di cibo e la colla é di origine organica.

Volendo ci sarebbero anche materiali non altrettanto sicuri ma che costano meno, ma stai tranquillo che questa opzione non la prendo in considerazione nè io nè i professionisti che mi affiancano in questo magnifico progetto.

Tornando alla prima domanda, ecco la mia risposta:

io giocherei tranquillamente a Octagone con mio figlio under 14, non é contro la legge.

Al limite sarà lui a controllare che io non vada in pericolo mangiando le tessere, dopo l’ennesima sconfitta!

Luca Poletti

VVV: LA NOSTRA VALLE DIVENTA UN GIOCO

26 settembre 2020 | Senza categoria | Permalink

Facciamo un gioco!

Mi vuoi dare una mano?

Vorrei realizzare una versione speciale del mio gioco Octagone dedicata alle ricchezze della Valtellina e Valchiavenna. Ho pensato di battezzarla VVV, ovvero: Vivi Valtellina e Valchiavenna Se ti va puoi aiutarmi, come?

Semplice: abbiamo 42 caselle/pedine da realizzare e ognuna, attraverso un’immagine, rappresenterà una risorsa del nostro territorio.

Che tipo di risorse? Ci saranno 6/7 categorie, non ancora definitive, che potrebbero essere: architettura (militare, religiosa, residenziale ecc), natura, enogastronomia, paesaggio, sport, attrazioni, eccellenze, attività, storia, folclore, location, arte e tutto quanto di bello si può trovare dalle nostre parti. Cosa ti viene in mente? Dimmene una, due, dieci o .. 42! Se poi vuoi segnalarmi una piccola perla non conosciuta da tutti… meglio ancora!

Ti faccio un esempio: a me viene in mente l’osservatorio astronomico Piazzi di Ponte in Valtellina, apprezzatissima struttura che purtroppo non é ancora conosciuta quanto meriterebbe. Grazie anche alle tue segnalazioni potrò elaborare questa versione di Octagone, capace di proporre e promuovere il nostro territorio in modo originale. Potremo infatti attirare l’attenzione del giocatore attraverso le immagini, guidandolo virtualmente alla scoperta delle nostre ricchezze.

Guardando oltre, quando il turista, o chiunque sia passato in valle a vario titolo, acquisterà questa versione speciale di Octagone VVV e deciderà di giocarci con gli amici al suo rientro a casa, in Italia oppure all’estero, si dimostrerà un nostro preziosissimo ambasciatore. Altre persone infatti conosceranno quanto di bello possiamo vantarci di avere, e magari…

Questo é in sostanza lo scopo del progetto Octagone: dimostrare che il gioco può essere un ottimo media, in grado di divulgare e/o di raccontare una storia. Si possono raccontare tante storie, e adesso io voglio raccontare un territorio quindi, essendo valtellinese, quale potreva essere la mia fonte di ispirazione?

Questo post sarà una pagina “viva” che aggiornerò man mano arriveranno segnalazioni, idee o proposte.

Ma adesso al lavoro! Scrivi nei commenti le tue nominations, oppure invia un whatsapp al 3713063109. Non si vince nulla se non, se sei bravo, qualche partita con un Octagone sempre più nostrano!

Primo aggiornamento.

Comincio a inserire le prime segnalazioni che mi sono arrivate, come vedi si parla solo di edifici storico/religiosi al momento. Sono certo che hai qualche suggerimento da darci…

 

CASTELLI & TORRI

Masegra
Grumello
Grosio
Domofole
Torre castionetto
Torri di fraele

PALAZZI STORICI

Palazzo Vertemate
Palazzo
Besta
Palazzo
Sertoli Salis
Palazzo
Salis Chiavenna
Palazzo
Malacrida
Palazzo De
Simoni Bormio

CHIESE

Santuario della Beata Vergine di Tirano
San
Martino Piuro
San
Pietro in Vallate Cosio
San
Pietro Teglio

Santo Stefano Teglio
San
Colombano Piuro (scusa, non ho trovato un post più descrittivo 🙂 )

San Vitale Bormio
San
Martino Tirano

 

 

Luca Poletti